News

Tavola 04 - La cerimonia del passaggio dei poteri tra il podestà uscente e il podestà entrante

Un momento chiave dell’inizio della podesteria di Giorgio Semitecolo è costituito dal passaggio di consegne con il predecessore Zuane Pietro Basegio. La cerimonia avviene nella romanica chiesa di S. Liberale (precedente l’attuale, settecentesca). Alla presenza del pievano Alvise Barbarella e di popolo, il podestà uscente, seduto sulla lignea scranna podestarile che reca sullo schienale lo stemma di Castelfranco, si alza e avanza verso il Semitecolo porgendogli il bastone simbolo del potere. Sicuramente alla cerimonia intervengono le autorità castellane, in primo luogo i tre provveditori, e le altre cariche del governo comunale, ma certo non mancano molti dei nobili cittadini delle due parrocchie che si opporranno all’operato del Semitecolo con dileggi e offese o che, all’opposto, lo plaudiranno con pubbliche espressioni di apprezzamento. Situata dinanzi al palazzo del podestà (sito dell’attuale municipio) e detta chiesa del podestà proprio per questa cerimonia, la chiesa di s. Liberale nel tempo del Semitecolo ospitava numerosi sepolcri di eminenti famiglie castellani e importanti opere d’arte, come la grande pala dell’altar maggiore raffigurante la “Discesa di Cristo nel Limbo” di Giovanni Battista Ponchini, e soprattutto la Pala di Giorgione nella cappella Costanzo, situata all’ingresso del tempio. 



Data ultimo aggiornamento: 11-06-2021