News

[11.10.2019] - Stagione di Prosa 2019/2020: nuovi abbonamenti da lunedì 4 novembre

Con il mese di novembre torna la stagione teatrale di Castelfranco Veneto. Sette gli appuntamenti di prosa e danza che arricchiscono l’interessante cartellone del Teatro Accademico, dove spiccano grandi nomi del panorama nazionale. La stagione è realizzata dal Comune di Castelfranco Veneto – Assessorato alla Cultura in collaborazione con il Circuito Teatrale Regionale Arteven.

Questa mattina, in Municipio, la presentazione della nuova Stagione alla presenza del vicesindaco Gianfranco Giovine, dell’assessore alla Cultura, Franco Pivotti e dal direttore di Arteven, Pierluca Donin.

In apertura una delle coppie più conosciute ed apprezzate d’Italia: venerdì 15 novembre (turno A) e sabato 16 novembre (turno B) in scena ALE E FRANZ in Romeo & Giulietta NATI SOTTO CONTRARIA STELLA. I veri protagonisti in questo caso non sono i personaggi dell’opera, ma sette vecchi comici girovaghi che si presentano al pubblico per interpretare La dolorosa storia di Giulietta e del suo Romeo osservando il più autentico spirito elisabettiano: sono tutti uomini e ognuno di loro interpreta più parti, anche quelle femminili. Convinti di essere dei bravi attori, sul palcoscenico non riescono a dissimulare i loro rapporti personali fatti di invidie, ripicche, alleanze, riappacificazioni: a volte le intenzioni dei personaggi si confondono con le loro, provocando una serie di azioni e reazioni a catena che, in una dimensione meta-teatrale assolutamente involontaria, finiscono per massacrare la storia dell’esimio poeta.

Giovedì 12 dicembre (turno A) saliranno sul palco del Teatro Accademico FABIO TROIANO, IRENE FERRI, GIULIA MAULUCCI e MATTIA FABRIS in LA CAMERA AZZURRA, racconto permeato di eros e noir nato dall’inesauribile penna di Georges Simenon. La storia è quella di due amanti, Tony e Andreè, ex compagni di scuola oggi quarantenni ed entrambi sposati, che si incontrano nella camera azzurra per dare sfogo alla propria passione irrefrenabile. Sono loro a ritrovarsi tempo dopo separati in un’aula di tribunale accusati di aver commesso crimini efferati… Un giallo che diventa uno strumento per condurre un’indagine sull’umano, straordinaria quanto necessaria. Dopo la pausa natalizia il primo incontro teatrale del nuovo anno è fissato per giovedì 16 gennaio (turno B) con IL MALATO IMMAGINARIO di STIVALACCIO TEATRO, terza avventura della trilogia della Compagnia. Questo capitolo non è la semplice narrazione della celebre farsa, ma come scrive Zoppello: <<è un inno alla vita, alla risata e alla bellezza, cantato dai saltimbanchi, condito di una farsa feroce, intrisa di amore per il pubblico. I testi diventano, nuovamente, pre-testi, condizioni di partenza per spiccare il salto nell’universo molieriano, giocandoci, improvvisandolo, cantandolo, mimandolo nel gioco più totale del teatro, che deve essere vivo, estemporaneo e tangibile quanto la Commedia, specchio incrinato dell’umano.>> Appuntamento da non perdere mercoledì 12 febbraio (turno A) e giovedì 13 febbraio (turno B) con ANAGOOR. La giovane compagnia veneta vincitrice del Leone d’Argento della Biennale Teatro 2018 presenterà SOCRATE IL SOPRAVVISSUTO/come le foglie: partendo da alcune pagine del romanzo di Antonio Scurati, l’opera assume il punto di vista di chi si dispone di fronte ad un gruppo di giovani, essendo incaricato della loro educazione. Vengono indagate la scuola, l’educazione e il loro rapporto con la stretta attualità, tra la filosofia antica e gli echi di cronache violente che hanno avuto l’universo scolastico come palcoscenico. Venerdì 21 febbraio (turno A) è la volta di LUCIA POLI in ANIMALESSE storie di animali in prosa, in poesia, in musica. Lo stravagante monologo è un curioso gioco di fantasia dove bestiole, bestiacce e bestioline - tutte rigorosamente al femminile - parlano allegramente e si raccontano in tutta libertà. Mentre l’attrice si trasforma in mille corpi e mille voci, Rita Tumminia accompagna e commenta molte di queste narrazioni con il suo organetto. L’impianto visivo dello spettacolo è affidato al pittore, scenografo e visual-artist Giuseppe Ragazzini, che ha elaborato disegni e animazioni originali. SILVIO ORLANDO approderà a Castelfranco Veneto giovedì 5 marzo (turno A) e venerdì 6 marzo (turno B) con SI NOTA ALL’IMBRUNIRE (Solitudine da paese spopolato). Lo spettacolo racconta la storia di Silvio, che da tre anni passa le sue giornate da solo in un villaggio spopolato acquisendo un buon numero di manie: vive accanto all’esistenza e non più dentro la realtà. Quando i figli vanno a trovarlo, in occasione della messa dei dieci anni dalla morte della moglie, si accorge che senza nessuno che lo smentisca nel quotidiano la vita può essere esattamente come uno decide che sia… Ma fino a un certo punto. Chiude in bellezza la COMPAGNIA NATURALIS LABOR, che venerdì 27 marzo (turno A) porterà in scena un omaggio ad Astor Piazzolla, l’autore di tango più conosciuto al mondo. In EN TUS OJOS/PIAZZOLLA TANGO le musiche del compositore si alternano a composizioni originali, dando vita (tra danza e tango) al suo lato più inquieto, in crisi creativa, perseguitato dalle sue stesse note. Ci sono tutta l’ambiguità della sua vita - vissuta in bilico tra tradizione e innovazione - e la sua visione del tango e della musica. Il coreografo Luciano Padovani racconta e stupisce dando vita a uno spettacolo intimo e forte, con un immaginario che, complice la danza, va al di là del tecnicismo e della passionalità di questo ballo.

Inizio spettacoli ore 20.45.

 

ABBONAMENTI
- programma A (n. 6 spettacoli) € 120,00
- programma B (n. 4 spettacoli) € 85,00

BIGLIETTI
posti centrali intero € 25,00 – ridotto € 23,00
posti laterali intero € 17,00 – ridotto € 14,00
I biglietti ridotti sono riservati alle persone di età inferiore a 30 anni e superiore a 65.

VENDITA ABBONAMENTI
conferma posto da martedì 15 ottobre a domenica 27 ottobre
cambio posto da mercoledì 30 ottobre a domenica 3 novembre
nuovi abbonamenti da lunedì 4 novembre a giovedì 14 novembre

PREVENDITA E VENDITA BIGLIETTI

Presso la biglietteria del Teatro

Vendita online su www.arteven.it, www.vivaticket.it e presso i punti vendita abilitati dal circuito

 INFORMAZIONI
Teatro Accademico
Via G. Garibaldi n.4 - Segreteria tel. 0423 735661 – Biglietteria tel. 0423 735600
e-mail: teatro@comune.castelfranco-veneto.tv.it - www.comune.castelfrancoveneto.tv.it
Arteven
www.arteven.it – FB/Arteven



Data ultimo aggiornamento: 11-10-2019