News ed Eventi

[07.09.2018] - Nuova viabilità per il mercato settimanale

Con ordinanza a firma dello scorso 4 settembre, il prossimo 2 ottobre il mercato settimanale vivrà una rivoluzione sulla viabilità con la chiusura della strada di accesso da nord di Borgo Monte Grappa
I dettagli dell’ordinanza sono stati illustrati questa mattina dall’assessore al Commercio, Marica Galante e dal vice comandante della Polizia Municipale, Pina Moffa. Il martedì e venerdì dalle ore 6.00 alle ore 15.00 verrà chiuso il tratto di strada compreso dalla rotonda con via Damini sino a piazza Giorgione. La chiusura garantirà così la continuità dell’intero Mercato ma soprattutto la sua sicurezza.
In parallelo è stata ridotta la tipologia dei veicoli che possono accedere alla Piazza. Sono autorizzati: agli autobus limitatamente alla corsia lato fosse dall’intersezione di corso 29 Aprile/via S. Pio X e via Garibaldi, i residenti per l’accesso alle loro proprietà, i mezzi di servizio del mercato, operatori e mezzi di soccorso. In deroga possono transitare le biciclette viste le molte persone che raggiungono il Mercato con la due ruote.
«Questa decisione - spiega l’assessore al Commercio, Marica Galante – poggia soprattutto sulla necessità di garantire maggiore sicurezza al transito pedonale e ciclabile. Il continuo passaggio di pedoni dal terzo al quarto quadrante della Piazza non assicurava tutta la dovuta sicurezza. Qui la scelta di fermare i veicoli che provengono da nord».
Su tutta la Piazza (compresa l’area ex-pesa) nei medesimi giorni ed orari sarà attivo il divieto di sosta. Nei soli giorni di mercato poi è già operativa quale area a disco orario (120 minuti la durata della sosta) il parcheggio in zona piscina-palasport per una quarantina di posti disponibili utilizzati ad oggi come parcheggio dei mezzi degli operatori che verranno a loro volta collocati in apposite aree parcheggio.
«Il riordino della viabilità – prosegue l’Assessore – rientra in un quadro di macro interventi che verranno posti in un’ottica di revisione del Mercato stesso e che verranno valutati assieme alle varie Associazioni di Categoria e Commissioni».



Data ultimo aggiornamento: 07-09-2018