News ed Eventi

TEATRO ACCADEMICO DI CASTELFRANCO VENETO

12 febbraio 2020 – ore 20:45 (Turno A) - 13 febbraio 2020 – ore 20:45 (Turno B)

 

Anagoor

SOCRATE IL SOPRAVVISSUTO/
come le foglie

04_Socrate_pagina

dal romanzo Il Sopravvissuto di Antonio Scurati
con innesti liberamente ispirati a Platone, a Cees Nooteboom e Georges I. Gurdjieff

con Marco Menegoni, Iohanna Benvegna, Marco Ciccullo, Matteo D’Amore, Piero Ramella, Margherita Sartor, Massimo Simonetto, Mariagioia Ubaldi, Francesca Scapinello/Viviana Callegari/Eliza Oanca

maschere Silvia Bragagnolo e Simone Derai
costumi Serena Bussolaro e Simone Derai
musiche e sound design Mauro Martinuz
video Simone Derai e Giulio Favotto
drammaturgia Simone Derai e Patrizia Vercesi

regia Simone Derai

produzione Anagoor 2016
co-produzione Festival delle Colline Torinesi, Centrale Fies
con il sostegno del Bando ORA! della Compagnia di San Paolo

 

Premio Rete Critica 2016 – spettacolo dell’anno
Candidato come spettacolo dell’anno ai Premi UBU 2016
Premio della Critica 2016, Associazione Nazionale Critici del Teatro

In un tempo, il nostro, che porta con sé vorticosi mutamenti e una società in burrasca, la questione educativa sembra diventata un tema marginale e al contempo una montagna inaffrontabile, condannata a riforme scolastiche insufficienti che mortificano insegnanti e ragazzi.
Con Socrate il sopravvissuto, la compagnia Anagoor entra all’interno di una classe, in una scuola come tante, partendo da alcune pagine del romanzo di Antonio Scurati, Il sopravvissuto. Tra le ore che precedono la morte del filosofo così come raccontate da Platone, e l’ora in cui lo studente Vitaliano Caccia massacra a colpi di pistola l’intera commissione di maturità, lasciando in vita il solo insegnante di storia e filosofia, si consuma una battaglia che chiama in causa l’intero pensiero occidentale, dalle sue origini ai suoi inevitabili e tragici esiti storici.


La compagnia che prende il nome dal racconto di Dino Buzzati Le mura di Anagoor, nasce nel 2000 a Castelfranco Veneto, su iniziativa di Simone Derai e Paola Dallan, ai quali si aggiungono successivamente Marco Menegoni, Moreno Callegari, Mauro Martinuz, Giulio Favotto, Silvia Bragagnolo e molti altri, facendo dell’esperienza un progetto di collettività.
Dal 2008 Anagoor ha la sua sede nella campagna trevigiana, presso La Conigliera, allevamento cunicolo convertito dalla compagnia in proprio atelier: con questa scelta, la volontà di preservarne l’architettura del luogo e il desiderio di conservare un nome che ne rivelasse la storia, Anagoor sperimenta la possibilità di fermare brani di una civiltà che si trasforma per innestarli in una nuova visione.
Il teatro di Anagoor risponde ad un’estetica iconica che precipita in diversi formati finali dove le performing arts e la scena ipermediale entrano in dialogo; penetra nei territori di altre discipline artistiche e pretende, tuttavia, con forza, in virtù della natura di quest’arte, di rimanere teatro.

BIGLIETTI:
posti centrali intero € 25,00 – ridotto € 23,00
posti laterali intero € 17,00 – ridotto € 14,00
I biglietti ridotti sono riservati alle persone di età inferiore a 30 anni e superiore a 65.

 

PREVENDITA E VENDITA BIGLIETTI:

Presso la biglietteria del Teatro

Vendita online su Arteven, Vivaticket e presso i punti vendita abilitati dal circuito

INFORMAZIONI

Teatro Accademico di Castelfranco Veneto
Via G. Garibaldi n.4
Segreteria tel. 0423 735661 – Biglietteria tel. 0423 735600
e-mail: teatro@comune.castelfranco-veneto.tv.it
www.comune.castelfrancoveneto.tv.it

Arteven
www.arteven.it
FB https://it-it.facebook.com/arteven/