Comune

2008 - AGENTE DI POLIZIA MUNICIPALE



elenco ammessi prova orale fissata per il giorno
lunedì 23 marzo 2009 alle ore 9.00 presso la sala consiliare 

ELENCO AMMESSI ALLA PROVA ORALE   mimetype  18 KB

 


 

Prot. n. 45173

IL  SEGRETARIO GENERALE

Vista la Legge 24/12/2007, n. 244 (legge finanziaria 2008);

Visto l’art. 72 “Modalità di indizione e svolgimento delle procedure selettive” del vigente “Regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi”, approvato con la deliberazione della Giunta Comunale n. 235 del 06/11/2003;

Visti i C.C.N.L. del personale del comparto delle regioni e delle autonomie locali, fra i quali i C.C.N.L. del 06/07/1995, 16/07/1996, 31/03/1999, 01/04/1999, 14/09/2000, 05/10/2001, 22/01/2004, 09/05/2006 e 11/04/2008;

In esecuzione della deliberazione della Giunta Comunale n. 160 del 06/08/2008 e della determinazione del Segretario Generale n. 963 del 23/12/2008;

RENDE NOTO

il seguente bando di

PROCEDURA SELETTIVA PUBBLICA, PER ESAMI, A N. 1 POSTO DI OPERATORE AGENTE DI POLIZIA MUNICIPALE (CATEGORIA C, POSIZIONE ECONOMICA C1) A TEMPO INDETERMINATO ED A TEMPO PIENO

ART. 1 - INDIVIDUAZIONE DEL POSTO

È indetta una procedura selettiva pubblica, per esami, per la copertura di n. 1 posto di operatore agente di polizia municipale (categoria C, posizione economica C1) a tempo indeterminato ed a tempo pieno da assegnare al Corpo della Polizia Municipale del Comune di Castelfranco Veneto .

Il posto è a tempo indeterminato ed a tempo pieno (36 ore settimanali).

In caso di ulteriori esigenze di assunzioni di personale a tempo indeterminato - fatta eccezione per i posti istituiti o trasformati successivamente all’indizione della presente procedura selettiva - e/o di necessità di assunzioni a tempo determinato, il Comune si riserva la facoltà di ricorrere, nell’ordine, alla graduatoria, nei limiti temporali di validità della stessa.

Nel caso di utilizzazione della graduatoria per altre assunzioni a tempo indeterminato (rispetto a quella avvenuta per il vincitore della procedura selettiva, per la quale non opera alcuna riserva), l’ulteriore assunzione sarà riservata ai militari ai sensi dell’art. 18, comma 6, del D.Lgs. 08/05/2001, n. 215, e/o dell’art. 11 del D.Lgs. 31/07/2003, n. 236.

Si precisa che per il posto in questione è prevista l’attribuzione della qualifica di agente di pubblica sicurezza e l’assegnazione per il servizio dell’arma di ordinanza.

Per il posto è prevista la retribuzione tabellare lorda annua di euro 18.695,75 oltre alla tredicesima mensilità ed agli altri assegni ed indennità dovuti per legge o per C.C.N.L..

Tutti gli emolumenti sono sottoposti alle trattenute fiscali, previdenziali, assistenziali ed erariali previste a norma di legge.

ART. 2 - NORMATIVA DELLA PROCEDURA SELETTIVA

La procedura selettiva è disciplinata dal vigente “Regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi”, approvato con la deliberazione della Giunta Comunale n. 235 del 06/11/2003, dal vigente regolamento del Corpo di Polizia Municipale, dalle altre norme contenute nei vigenti C.C.N.L. del personale del comparto delle regioni e delle autonomie locali, dalle norme del D.P.R. n. 487/1994 e successive modifiche ed integrazioni, in quanto applicabili, dalle norme del D.Lgs. n. 165/2001 e del D.Lgs. 267/2000, nonché dalle altre norme emanate e che saranno emanate in materia.

Si applicano, altresì, le disposizioni legislative e regolamentari richiamate per rinvio dalle suddette fonti.

ART. 3 - REQUISITI PER L’AMMISSIONE ALLA PROCEDURA SELETTIVA

Per l’ammissione alla procedura selettiva è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

a) Cittadinanza italiana. Tale requisito non è richiesto per i soggetti appartenenti all’Unione Europea, fatte salve le eccezioni di cui al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 07/02/1994, n. 174;

b) Età non inferiore agli anni 18 e non superiore agli anni 40;

c) Godimento dei diritti politici;

d) Non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lett. d) del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 10/01/1957, n. 3;

e) Avere ottemperato alle disposizioni di legge per quanto attiene all’obbligo di leva. Non possono essere ammessi i concorrenti che abbiano optato per ovvero prestato servizio militare non armato o servizio sostitutivo civile, salvo quanto previsto dall’art. 1 della Legge 02/08/2007, n. 130;

f) Idoneità fisica all’impiego. A tale fine si specifica che l’idoneità fisica all’impiego per colui che risulterà vincitore dovrà essere certificata con accertamenti medici da effettuarsi, a carico del Comune di Castelfranco Veneto, dal medico competente ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008 e/o da struttura pubblica e saranno volti alla verifica del possesso dei seguenti requisiti:

Non trovarsi nella condizione di disabile di cui all’art. 1 della Legge n. 68/1999 né nella condizione di privo della vista data la particolare natura dei compiti che la posizione di lavoro implica (art.1 della Legge 28/03/1991, n. 120);

g) Diploma di istruzione secondaria superiore (che dia titolo per l’accesso all’Università);

h) Essere in possesso - per la conduzione dei motocicli in dotazione al Corpo della Polizia Municipale oltre che degli altri autoveicoli in uso al medesimo - della patente di guida di categoria “A” (non limitata) e di categoria “B” oppure essere in possesso soltanto della patente di guida di categoria “B” qualora sia stata conseguita prima del 26/04/1988;

i) Essere immuni da condanne penali che, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge, ostino all’assunzione nei pubblici impieghi;

l) Essere in possesso dei seguenti requisiti previsti dall’art. 5, comma 2, della Legge n. 65 del 07/03/1986 per ottenere la qualifica di agente di pubblica sicurezza:

ART. 4 - POSSESSO DEI REQUISITI

Tutti i requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione alla procedura selettiva.

Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione alla procedura selettiva.

ART. 5 - PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E TERMINE

Il presente bando viene pubblicato all’albo pretorio del Comune di Castelfranco Veneto per trenta giorni.

Per essere ammessi alla procedura selettiva i concorrenti devono far pervenire al Comune di Castelfranco Veneto (TV) la propria domanda - in carta semplice e preferibilmente come da fac-simile allegato (allegato n. 1) - e l’eventuale documentazione entro e non oltre il termine perentorio, a pena di esclusione, di trenta giorni dalla data di pubblicazione di un avviso - contenente gli estremi del presente bando e l’indicazione del termine per la presentazione delle domande - nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

Non saranno tenute in considerazione e comporteranno, quindi, l’esclusione dalla selezione le domande presentate oltre il termine prescritto.

La domanda può essere presentata direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Castelfranco Veneto (TV), nell’ordinario orario di apertura al pubblico, ovvero inoltrata con lettera raccomandata A.R.. Per le domande inviate a mezzo posta raccomandata con avviso di ricevimento vale il timbro a data dell’ufficio postale accettante.

La domanda a mezzo posta raccomandata con avviso di ricevimento deve essere inviata al seguente indirizzo: Comune di Castelfranco Veneto, Via F.M. Preti, n. 36, 31033 Castelfranco Veneto (TV).

Qualora l’ultimo giorno utile sia festivo, il termine è prorogato al giorno successivo non festivo.

Il Comune non assume alcuna responsabilità per il caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito/residenza/domicilio da parte del concorrente o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o derivanti da forza maggiore.

ART. 6 - DICHIARAZIONI DA FARSI NELLA DOMANDA E CAUSE DI NON AMMISSIONE ALLA PROCEDURA SELETTIVA

I concorrenti devono dichiarare nella domanda, sotto la propria responsabilità:

a) Il cognome ed il nome (le donne coniugate indicheranno il cognome da nubile seguito dal proprio nome), il luogo e la data di nascita, la residenza e l’eventuale domicilio presso cui dovranno essere indirizzate tutte le comunicazioni relative alla selezione e l’impegno a far conoscere eventuali successive variazioni di residenza/domicilio riconoscendo che il Comune di Castelfranco Veneto non assume alcuna responsabilità in caso di irreperibilità del destinatario;

b) L’indicazione della procedura selettiva a cui intendono partecipare;

c) Il possesso della cittadinanza italiana o l’appartenenza ad uno dei Paesi dell’Unione Europea, salvo quanto indicato nel D.P.C.M. 07/02/1994, n. 174;

d) Il Comune ove sono iscritti nelle liste elettorali ovvero i motivi della non iscrizione o cancellazione dalle stesse;

e) Il titolo di studio posseduto secondo quanto previsto dal presente bando; l’istituto presso il quale è stato conseguito; la sede dell’istituto; la data del conseguimento;

f) Le patenti di guida possedute, secondo quanto previsto dal presente bando, e la data ed il luogo del conseguimento;

g) Le eventuali condanne penali riportate. In caso negativo dovrà essere dichiarata l’inesistenza di condanne penali;

h) Di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali. In caso contrario indicare gli eventuali procedimenti penali;

i) Di non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lett. d) del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10/01/1957, n. 3, ovvero le cause di risoluzione di eventuali precedenti rapporti d’impiego presso le stesse;

l) L’idoneità fisica all’impiego. A tale fine si specifica che l’idoneità fisica all’impiego per colui che risulterà vincitore dovrà essere certificata con accertamenti medici da effettuarsi, a carico del Comune di Castelfranco Veneto, dal medico competente ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008 e/o da struttura pubblica e saranno volti alla verifica del possesso dei seguenti requisiti:

Non trovarsi nella condizione di disabile di cui all’art. 1 della Legge n. 68/1999 né nella condizione di privo della vista data la particolare natura dei compiti che la posizione di lavoro implica (art.1 della Legge 28/03/1991, n. 120);

m) la posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari. (Non possono essere ammessi i concorrenti che abbiano optato per ovvero prestato servizio militare non armato o servizio sostitutivo civile, salvo quanto previsto dall’art. 1 della Legge 02/08/2007, n. 130);

n) Essere in possesso dei seguenti requisiti previsti dall’art. 5, comma 2, della Legge n. 65 del 07/03/1986 per ottenere la qualifica di agente di pubblica sicurezza:

o) Gli stati e fatti che, come previsto dal D.P.R. n. 487/1994, danno titolo a preferenza a parità di valutazione (come risultanti dall’allegato n. 2);

p) Per i concorrenti che intendano usufruire della riserva ai militari - ai sensi dell’art. 18, comma 6, del D.Lgs. 08/05/2001, n. 215, e/o dell’art. 11 del D.Lgs. 31/07/2003, n. 236 - nel caso di utilizzazione della graduatoria per altre assunzioni a tempo indeterminato (ulteriori rispetto a quella avvenuta per il vincitore della procedura selettiva, per la quale non opera alcuna riserva), il possesso dei titoli che danno diritto alla riserva;

q) La lingua straniera prescelta (per l’accertamento della conoscenza) tra: francese, inglese, tedesco;

r) Di avere eseguito il versamento della tassa di ammissione alla procedura selettiva (con l’indicazione della data e del luogo del versamento), allegando alla domanda la ricevuta del suddetto versamento;

s) Di essere disponibili, nelle capacità e nelle condizioni di condurre i mezzi in dotazione del Corpo della Polizia Municipale, in particolare quelli per la cui conduzione sono richieste le patenti di guida di categoria “A” (non limitata) e di categoria “B” oppure la patente di guida di categoria “B” qualora sia stata conseguita prima del 26/04/1988;

t) Di autorizzare il Comune di Castelfranco Veneto al trattamento dei propri dati personali ai sensi del D.Lgs. 30/06/2003, n. 196.

La domanda deve essere firmata dal concorrente.

Alla domanda deve essere allegata una fotocopia in carta semplice (non autenticata) di un documento di identità in corso di validità.

Non è sanabile e comporta l’esclusione dalla procedura selettiva l’omissione nella domanda:

1) del cognome e nome (le donne coniugate indicheranno il cognome da nubile seguito dal proprio nome), della residenza o del domicilio del concorrente, qualora tali dati non siano desumibili con certezza dalla documentazione prodotta;

2) dell’indicazione della procedura selettiva alla quale si intende partecipare;

3) della firma del concorrente a sottoscrizione della domanda stessa.

L’eventuale richiesta di regolarizzazione della domanda conterrà anche l’indicazione del termine perentorio, a pena di esclusione, entro cui effettuare la medesima.

Il Comune di Castelfranco Veneto si riserva la facoltà di verificare, anche a campione, quanto dichiarato o prodotto dal concorrente. Qualora dal controllo emerga la non veridicità di quanto dichiarato o prodotto, il concorrente decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione o produzione non veritiera, oltre a soggiacere alle sanzioni penali previste in ipotesi di falsità in atti o di dichiarazioni false.

Alla domanda deve essere allegata la ricevuta del versamento della tassa di selezione di cui al successivo articolo del presente bando.

ART. 7 - TASSA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA SELETTIVA

La partecipazione alla procedura selettiva comporta il versamento di una tassa di euro 7,50.="," da corrispondere al Comune di Castelfranco Veneto (TV), con le seguenti modalità:

a) a mezzo di pagamento con accredito sulle coordinate del conto di Tesoreria del Comune di Castelfranco Veneto con l’indicazione della formula “Tassa procedura selettiva pubblica, per esami, per la copertura di n. 1 posto di operatore agente di polizia municipale (categoria C, posizione economica C1) a tempo indeterminato ed a tempo pieno ”. Le coordinate sono le seguenti:

b) a mezzo di versamento sul conto corrente postale n. 11452315 intestato al Comune di Castelfranco Veneto (TV), Servizio di Tesoreria, con l’indicazione della formula “Tassa procedura selettiva pubblica, per esami, per la copertura di n. 1 posto di operatore agente di polizia municipale (categoria C, posizione economica C1) a tempo indeterminato ed a tempo pieno ”.

c) a mezzo di vaglia postale intestato al Comune di Castelfranco Veneto, con l’indicazione della formula “Tassa procedura selettiva pubblica, per esami, per la copertura di n. 1 posto di operatore agente di polizia municipale (categoria C, posizione economica C1) a tempo indeterminato ed a tempo pieno ”.

È esclusa qualsiasi altra forma di pagamento. In nessun caso tale tassa sarà rimborsata.

ART. 8 - SVOLGIMENTO DELLA PROCEDURA SELETTIVA E RELATIVE COMUNICAZIONI

L’ammissione alla procedura selettiva è determinata dal Dirigente del Servizio Risorse Umane e Organizzazione del Comune di Castelfranco Veneto.

Le prove d’esame - consistenti in una prova scritta (anche in forma di una serie di quesiti a risposta sintetica o multipla oppure in test bilanciati), in una prova a contenuto teorico pratico ed in una prova orale - si svolgeranno secondo il seguente calendario:

I candidati ai quali non verrà comunicata l’esclusione dalla procedura selettiva pubblica dovranno presentarsi, senza ulteriori comunicazioni, alle prove d’esame nel luogo, giorno ed ora indicati nell’avviso pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto e nel presente bando.

Ai candidati che non saranno ammessi alla procedura selettiva pubblica verrà data comunicazione mediante telegramma o lettera raccomandata a.r. presso il luogo di residenza indicato nella domanda o, se diverso ed indicato nella domanda, presso il domicilio.

Fermi restando il luogo, il giorno e l’ora delle prove d’esame indicati nell’avviso pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto e nel presente bando, ai candidati ammessi con riserva alla procedura selettiva pubblica verrà richiesto - mediante telegramma o lettera raccomandata a.r. inviati presso il luogo di residenza indicato nella domanda o, se diverso ed indicato nella domanda, presso il domicilio - di regolarizzare la domanda, concedendo un termine perentorio, a pena di esclusione, entro cui effettuare tale adempimento.

L’elenco dei candidati ammessi alla prova orale sarà pubblicato all’albo pretorio del Comune di Castelfranco Veneto ed inserito nel sito internet del medesimo Comune (www.comune.castelfrancoveneto.tv.it), senza ulteriori comunicazioni.

Il calendario di cui sopra potrà subire delle variazioni per sopraggiunti impedimenti, posticipando la data fissata per le prove.
In tale caso sarà data comunicazione ai candidati ammessi mediante telegramma o lettera raccomandata a.r. presso il luogo di residenza indicato nella domanda o, se diverso ed indicato nella domanda, presso il domicilio.

Il Comune non assume alcuna responsabilità per il caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito/residenza/domicilio da parte del concorrente o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o derivanti da forza maggiore.

I candidati dovranno presentarsi a tutte le prove d’esame muniti di un valido documento di riconoscimento.

I candidati che non si presenteranno nei giorni ed orari stabiliti per ciascuna delle prove d’esame saranno considerati rinunciatari alla procedura selettiva, anche se la mancata presentazione fosse dipendente da causa di forza maggiore.

La commissione esaminatrice determinerà il tempo massimo assegnato per lo svolgimento della prova scritta e della prova a contenuto teorico pratico.

ART. 9 -PROGRAMMA E PROVE D’ESAME

Il programma e le prove d’esame sono i seguenti.

Programma d’esame:

1) ordinamento delle autonomie locali (D.Lgs. n. 267/2000);

2) codice della strada e relativo regolamento di attuazione;

3) ordinamento di pubblica sicurezza in relazione alle funzioni dell’agente di polizia municipale;

4) contravvenzioni e norme in materia di depenalizzazione;

5) nozioni di infortunistica stradale;

6) legislazione in materia di commercio, somministrazione di alimenti e bevande e pubblici esercizi in genere;

7) legislazione in materia di polizia edilizia;

8) elementi di diritto penale (parte generale) e di procedura penale (Libro I - Titolo III - Polizia giudiziaria; Libro V - Titolo IV - Attività a iniziativa della polizia giudiziaria - titolo VI - Arresto in flagranza e fermo).

Prove d’esame:

a) una prova scritta (anche in forma di una serie di quesiti a risposta sintetica o multipla oppure in test bilanciati): vertente sulle materie previste ai punti 1), 2), 3), 4), 5) del programma d’esame;

b) una prova a contenuto teorico pratico: risoluzione di un caso concreto mediante la predisposizione di atti e/o procedimenti tipici sulle materie previste dal programma d’esame;

c) una prova orale sulle materie previste dal programma d’esame ed, inoltre, accertamento della conoscenza di una lingua straniera - scelta tra: inglese, francese e tedesco - e dell’uso delle apparecchiature ed applicazioni informatiche più diffuse.

Prima di iniziare la prova scritta, la commissione esaminatrice comunicherà ai candidati, seduta stante ed in ragione della forma di svolgimento prescelta per la prova stessa, se sarà consentita la consultazione di testi di legge.

ART. 10 - VALUTAZIONE DELLE PROVE D’ESAME E GRADUATORIA

Ciascuna prova d’esame sarà valutata in trentesimi.

I punti a disposizione della commissione esaminatrice sono 90 così suddivisi:

L’ammissione alla prova orale è subordinata al conseguimento di almeno 21/30 sia nella prova scritta che nella prova a contenuto teorico pratico.

Al fine dell’economicità dei lavori, la commissione esaminatrice procederà:

L’elenco dei candidati ammessi alla prova orale sarà pubblicato all’albo pretorio del Comune di Castelfranco Veneto ed inserito nel sito internet del medesimo Comune.

La prova orale si considera superata ove il concorrente abbia ottenuto una votazione non inferiore a 21/30.

Il punteggio finale è dato dalla somma della media dei voti conseguiti nella prova scritta ed in quella a contenuto teorico pratico e della votazione conseguita nella prova orale.

La graduatoria di merito dei candidati è formata dalla commissione esaminatrice secondo l’ordine decrescente del punteggio conseguito nella votazione complessiva riportata da ciascun candidato nelle prove effettuate. 

La graduatoria della procedura selettiva è approvata dal Dirigente del Servizio Risorse Umane e Organizzazione sulla base del punteggio riportato e tenuto conto delle riserve di legge e contrattuali di comparto.

La graduatoria della procedura selettiva viene pubblicata, insieme ai provvedimenti di approvazione, all’albo pretorio del Comune. Dalla data di pubblicazione all’albo pretorio del Comune decorre il termine per l’eventuale impugnazione.

ART. 11 - PRESENTAZIONE DEI DOCUMENTI ED ASSUNZIONE

Il concorrente dichiarato vincitore è invitato, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno:

1) a produrre - nei modi e termini di legge nonchè dei vigenti C.C.N.L. e, comunque, prima dell’assunzione - le dichiarazioni e la documentazione prescritta dalla normativa vigente per l’assunzione presso pubbliche amministrazioni;

2) ad assumere servizio in via provvisoria entro 30 giorni, sotto riserva di accertamento del possesso dei requisiti prescritti per l’assunzione.

Il vincitore è assunto in prova, per il periodo di tempo e secondo le modalità di legge e di C.C.N.L., nella categoria/posizione economica e nel profilo professionale relativo alla presente procedura selettiva.

Su domanda e per giustificati motivi, il Dirigente del Servizio Risorse Umane e Organizzazione può rinviare l’inizio del servizio fino ad un massimo di giorni 30. Qualora il vincitore non assuma servizio senza giustificato motivo nel termine stabilito si considera rinunciatario al posto e decade dalla prevista assunzione.

Il rapporto di lavoro con il vincitore della procedura selettiva è costituito e regolato dal contratto individuale redatto in forma scritta, conformemente alle norme previste dall’art. 14 del C.C.N.L. del 06/07/1995. L’unità organizzativa di prima assegnazione è stabilita nel contratto individuale. In funzione di eventuali esigenze dell’Amministrazione, l’unità organizzativa (anche quella di prima destinazione) può mutare ed è espressamente indicata nel relativo provvedimento di trasferimento.

L’Amministrazione accerterà, nei modi di legge e secondo quanto previsto dal presente bando, se il vincitore abbia idoneità fisica necessaria e sufficiente per poter esercitare utilmente le funzioni a cui è chiamato e se sia in possesso dei requisiti psico - fisici per l’assegnazione dell’arma secondo le disposizioni regolamentari dell’Ente. Se l’accertamento sanitario dovesse essere negativo non si farà luogo all’assunzione, come pure se il vincitore non si presenterà, senza giustificato motivo, o rifiuterà di sottoporsi alla visita sanitaria.

L’inclusione in graduatoria finale non determina il diritto all’assunzione. È fatta salva la sussistenza delle possibilità occupazionali conseguenti all’applicazione delle disposizioni di legge in vigore all’atto dell’effettiva assunzione (con particolare riferimento a quelle dettate dalla legge finanziaria) e delle disponibilità finanziarie del bilancio comunale nel medesimo momento.

ART. 12 - PARI OPPORTUNITÀ E DISPOSIZIONI L. N. 68/1999

Ai sensi della Legge 10/04/1991, n. 125, il presente bando di procedura selettiva garantisce la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, come anche previsto dall’articolo 57 del D.Lgs. n. 165/2001 (già art. 61 del D.Lgs. n. 29/1993) e successive modificazioni ed integrazioni.

Risulta già coperta la quota d’obbligo (aliquote stabilite dagli articoli 3 e 18) di cui alla Legge del 12/03/1999, n. 68.

ART. 13 - DISPOSIZIONI FINALI E TRATTAMENTO DATI PERSONALI

Per quanto non previsto nel presente bando si applica la normativa citata nel precedente articolo 2.

L’Amministrazione si riserva di modificare, sospendere temporaneamente, prorogare o riaprire i termini, nonché revocare il presente bando con provvedimento motivato. L’Amministrazione si riserva, altresì, la facoltà - previo motivato provvedimento - di non procedere all’assunzione del vincitore della procedura selettiva tutte le volte in cui siano venute meno la necessità e/o le condizioni giuridiche per la copertura del posto a selezione, ovvero di rinviare l’assunzione in servizio.

Ai sensi dell’art. 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196, si informano i candidati che il trattamento dei dati personali da essi forniti in sede di partecipazione alla procedura selettiva, o comunque acquisiti a tal fine dal Comune di Castelfranco Veneto, è finalizzato unicamente all’espletamento della selezione ed avverrà a cura delle persone preposte alla stessa, anche da parte della commissione esaminatrice, presso il Comune di Castelfranco Veneto, in 31033 Castelfranco Veneto (TV), Via F.M. Preti, n. 36, con l’utilizzo di procedure anche informatizzate, nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette finalità, anche in caso di eventuale comunicazione  a terzi. Il conferimento di tali dati è necessario per valutare i requisiti di partecipazione e la loro mancata indicazione può precludere tale valutazione. Ai candidati sono riconosciuti i diritti di cui all’art. 7 del citato Decreto Legislativo n. 196/2003, in particolare, il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l’aggiornamento e la cancellazione, se incompleti, erronei o raccolti in violazione della legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi rivolgendo le richieste al Comune di Castelfranco Veneto, in 31033 Castelfranco Veneto (TV), Via F.M. Preti, n. 36. Con la presentazione della domanda è implicita da parte dei concorrenti l’accettazione, senza riserva, di tutte le disposizioni del presente bando, nonché l’autorizzazione al trattamento dei propri dati, anche sensibili, ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 e per l’eventuale comunicazione da parte del Comune medesimo di tali dati ad altre Amministrazioni che fossero interessate ad utilizzare la graduatoria per assunzioni a tempo determinato.

Responsabile del procedimento è la dr.ssa Donata Vial del Servizio Risorse Umane ed Organizzazione.

Per informazioni rivolgersi al Comune di Castelfranco Veneto, Servizio Risorse Umane e Organizzazione, nelle ore d’ufficio (telefono 0423735596 oppure 0423735598).

SCADENZA: 09 FEBBRAIO 2009

Castelfranco Veneto, 23/12/2008

IL SEGRETARIO GENERALE 
dott. Ivano Cescon  

Allegati:

Fac-simile domanda. icon
Art. 5 DPR n. 487/1994 e successive modificazioni. icon



Data ultimo aggiornamento: 27-07-2016