Comune

Cos'è il C.U.G.

Il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità,  per la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (CUG), in una logica di continuità con i Comitati per le Pari Opportunità ed i Comitati paritetici per il contrasto del fenomeno del mobbing (di cui ne riassume le competenze unificandoli), è il nuovo organismo previsto all’interno delle amministrazioni pubbliche dall'articolo 57 del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, come modificato dalla L.183/10, con l’obiettivo di migliorare l’organizzazione del lavoro e rafforzare la tutela delle lavoratrici e dei lavoratori.

Detto organismo, secondo quanto indicato nella Direttiva sulle "Linee guida sulle modalità di funzionamento dei "Comitati Unici di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni" (art. 21, legge 4 novembre 2010, n. 183), si pone i seguenti obbiettivi:

  1. Assicurare, nell'ambito del lavoro pubblico, parità e pari opportunità di genere, rafforzando la tutela dei lavoratori e delle lavoratrici e garantendo l'assenza di qualunque forma di violenza morale o psicologica e di discriminazione, diretta e indiretta, relativa al genere, all'età, all'orientamento sessuale, alla razza, all'origine etnica, alla disabilità, alla religione e alla lingua. Senza diminuire l'attenzione nei confronti delle discriminazioni di genere, l'ampliamento ad una tutela espressa nei confronti di ulteriori fattori di rischio, sempre più spesso coesistenti, intende adeguare il comportamento del datore di lavoro pubblico alle indicazioni della Unione Europea.
  2. Favorire l'ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico, migliorando l'efficienza delle prestazioni lavorative, anche attraverso la realizzazione di un ambiente di lavoro caratterizzato dal rispetto dei principi di pari opportunità, di benessere organizzativo e di contrasto di qualsiasi forma di discriminazione e di violenza morale o psichica nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici.
  3. Razionalizzare e rendere efficiente ed efficace l'organizzazione della Pubblica Amministrazione anche in materia di pari opportunità, contrasto alle discriminazioni e benessere dei lavoratori e delle lavoratrici, tenendo conto delle novità introdotte dal d.lgs 150/2009 e delle indicazioni derivanti dal decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81 (T.U. in materia della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro), come integrato dal decreto legislativo 3 agosto 2009, n.106 (Disposizioni integrative e correttive del d.lgs. 81/2008 ) e dal decreto legislativo 11 aprile 2006, n.198 come modificato dal decreto legislativo 25 gennaio 2010, n.5 (Attuazione della direttiva 2006/54/CE relativa al principio delle pari opportunità e della parità di trattamento fra uomini e donne in materia di occupazione e impiego). La razionalizzazione, ottenuta anche mediante l'unificazione di competenze, determina un aumento di incisività ed efficacia dell'azione, la semplificazione organizzativa e la riduzione dei costi indiretti di gestione andrà a vantaggio di attività più funzionali al perseguimento delle finalità del CUG, anche in relazione a quanto disposto dall'art. 57 comma 1, lett.d) del d.lgs. 165/2001.

IL C.U.G. DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO

Il CUG è stato istituito con Deliberazione della Giunta Comunale n° 18 del 10/01/2014.

Il CUG in carica è stato nominato con provvedimento prot. 9161 del 21.02.2019:

Presidente: Marco Buranel

Componenti: Daniela Marchetti, Cadò Chiara, Caon Luisa, Simioni Carlo. Membro supplente: Caon Loriana. 

I componenti sono rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali e un ugual numero di componenti in rappresentanza dell’Amministrazione, rispettando i criteri di parità di genere. Resta in carica 4 anni.

Il Comitato si è dotato di un Regolamento di funzionamento.

Il Comitato esplica le proprie attività nei confronti di tutto il personale (dirigente e non dirigente), ed esercita compiti propositivi, consultivi e di verifica, in raccordo con il vertice amministrativo dell’Ente, nell’ambito delle competenze stabilite dalla legge e dalla Direttiva “Linee guida sulle modalità di funzionamento dei Comitati unici di garanzia” del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione e del Ministro per le Pari Opportunità".

In questa Pubblica Amministrazione, il Comitato si propone come finalità la promozione della cultura delle pari opportunità per tutti e del rispetto della “dignità della persona” nel contesto lavorativo, e intende contribuire a fornire elementi utili per una gestione del personale fondata su questi principi.



Data ultimo aggiornamento: 26-04-2019